martedì 13 marzo 2018

Visitando la Cittadella di Semi di Pace. Un'esperienza di ASL.

Il 2 febbraio scorso, gli alunni delle classi 3^- 4^ AM, 3^- 4^ BU e 3^ CE del Liceo delle Scienze umane e musicale S.Rosa, accompagnati dai loro docenti tutor, hanno effettuato un'uscita didattica e di ASL alla scoperta della Cittadella di Semi di Pace, presso Traquinia.



L'incontro è iniziato alle 9:00 ed è terminato nelle prime ore del pomeriggio. I temi che i ragazzi hanno potuto esplorare sono stati quelli strettamente inerenti le attività dell'Associazione l'Onlus International di Semi di pace, temi di solidarietà, legalità e accoglienza quali: l'adozione a distanza, la Shoah, il viaggio solidale, la costruzione di strutture per lo sviluppo nei paesi meno sviluppati e la "diffusione del sorriso".



Appena arrivati sul posto, i ragazzi sono stati accolti da alcuni volontari, collaboratori dell'Associazione, che hanno organizzato per loro una colazione. A seguire, accompagnati dal presidente Luca Bondi, gli studenti hanno visitato l'interno della struttura principale  della Cittadella presso cui si svolgono riunioni e incontri.  Qui, infatti, alcuni dei membri dell'associazione, invitati a parlare, hanno esposto la loro esperienza solidale all'interno della comunità. 





Inoltre, i tutor esterni hanno presentato un interessante progetto relativo all'istituzione di una propria moneta, l'ESRA, valida anche oltre i "confini" della Cittadella, per tutti gli esercenti che vi aderiscono. Il meccanismo creato consiste nella corrispondenza tra ore di lavoro prestate (tipo "banca del tempo") e retribuzione tramite gettoni ESRA che garantiscono in cambio beni di prima necessita, dal cibo ai vestiti, alle cure mediche. 



Alle testimonianze dirette, e di forte impatto, è seguito il percorso della memoria dedicato alla Shoah, progettato e allestito da giovani professionisti della Cittadella stessa.
Il percorso procede a spirale, con cerchi concentrici che costruiscono un labirinto di piante di alloro costeggiate a intervalli da pannelli della memoria, che ricostruiscono i momenti salienti della Shoah, e conducono il visitatore fino al "vagone della morte", un carro merci ferroviario coevo agli anni dello sterminio.


Il momento conclusivo d'intrattenimento, grazie a la performance dell'artista di strada della Cittadella, ha lenito la tensione angusta del ricordo e riportato il sorriso sul volto degli studenti.






Nicol Oroni, Chiara Monti -
Classe IVAM


Nessun commento:

Posta un commento